08 luglio 2017

Nuove professioni
Nell'ultimo giro ma tra le pizze non ho visto nuovi segni di miseria, mi pare siano i soliti già appuntati.
Nonso seè perché non ho mirato bene o perché sono stabili ma tantè.

Ho poi ma da appuntarmi tutto un pensamento sulla situazione produttiva e occupazionale ma è complesso e non riesco a farlo ora. Comunque il discorso si stà consolidando e chiarendo e, piano piano, porta a nuovi livelli non sono di miseria ma anche di distruzione infrastrutturale. Anzi si dovrebbe dire "riduzione infrastrutturale" nel senso che le infranstrutture pizzaiole stanno tendendo ad essere come i diritti antichi: ci sono, nessuno li abolisce ma non puoi mai più avere le condizioni per accederci.

Solo un segno miè parso interessante e nuovo.
Ci sono dei posti rari che vendono i periodici ma di carta, quelli per pulire i vetri. Ora uno dice "vabbé sono i cosi della metro dove ci sono i periodici" e invece no. Sono proprio dei posti ma che vendono dei periodici che si pagano. E questi posti mettono ma come dei poster di carta con dei titoli dei periodici. E uno dice "vabbé ci sono dei monitor con i clickbait" e invece no. Sono proprio dei poster ma di carta che uno li vede e compra il periodico, E uno dice "vabbé non si capisce un tubo" e invece no, è che una volta facevano così anche se ora non si capisce più un tubo.

Comunque uno di questi poster ma di carta era di un periodico occupazionale, che lo compra chi cerca un lavoro ma chelo pagano.
Mi ricordo che anni e anni questi poster avevano delle scritte ma come "1000 posti di repartidor al [NOME SUPERMERCATO]", "20 infermieri all'ospedale ma che stanno bene e vanno a lavorare" o anche "100 posti al concorso estatale" o simili.

Adesso cè "400 euri a mese sulla carta statale per tutti i poveri professionali".

Neppure più i lavori che i robottini non vogliono più fare, ora chi nell'antichità avrebbe cercato lavoro punta diretto all'ambito statum di professionalis pauperum!

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

30 giugno 2017

Categorie
Le categorie dei libri, essendo oramai derivate dai 'mericani, sono sempre più stupide.
Senza contare che l'idea stessa di categorie è un po' come quella dei tag e quindi è sballata ma già proprio all'inizio, infatti ma ad esempio [TITOLO_A] per me andrebbe in "libri bubbissimi" e magari per Bubbazzi va nella categoria "libri ma non troppo bubbi".

Così si trova spesso [TITOLO_1] in "historici" mentre è una cretinata d'invento o [TITOLO_2] in "philosophy" mentre andrebbe nel più specifico "filosofia applicata del libro inutile".

Ma quello che mi chiedo è se "How to be miserable - 40 strategies you already use" poi lo mettono nella categoria "autoaiuto" o in quella "DIY".

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

28 giugno 2017

In negatio veritas

E' bubbo quello che le cose che non si possono negare sono sospette.
Ad esempio il pacifismo è sospetto perché non esistendo il guerrisimo qualcosa non torna.

Allora questi non è che fanno centrali nucleari ma normali prodotti con imballo inutile/dannoso, parti non riparabili, errori progettuali standard, documentazione di legge assolutamente idiota e dannosa (come vuole la legge), batterie al bubbonato di piombinazzo e tutto lo standard.

Ma il sospetto è che c'è un prodotto che a "Rispetto dell'ambiente" dice un bel tondo NO? E allora qualcosa non torna per tutti quelli che dicono SI.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

26 giugno 2017

La triste fine dell'uomo deforme
La scorsa settimana la prensa cina ha informato che, per fini turistici, i cartelli non potranno più essere tradotti in chinglish ma nella lingua inutile dei cartelli informatori.

Così l'uomo deforme diventerà handicappato, l'erba fine smetterà di sognare e anatre, mamellata e varie non saranno più fottute un po' ovunque.

Mi spiace perché i cartelli sono e restano inutili, è bello che ci sia qualcosa di diverso nel mondo globale anche per capire in che nazione sei senza guardare l'agenda e trovare la frase corrispondente è utile anche per leggere i segnetti.

Ma quello che mi meraviglia è che mentre miravo quello delle banche nella prensa pizzaiola questo dei cartelli cini non l'ho trovato.

Non capisco se prima deve dirlo un periodico ma 'mericano o cosa ma possibile che una finto-notizia di questo calibro non sia isso fatto finita nello scarico della prensa pizzaiola?

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

25 giugno 2017

Buon appetito!
"È previsto anche il ristoro degli obbligazionisti subordinati retail"

Opinavo che queste cose facessero indignare tutti e invece mi hanno esplicato, come ho già detto, che il pizzaiolo medio non capisce cosa gliè successo.
Però voglio vedere se domani vanno ai portelli a prelevare tutto o se no. Ma se no meritano proprio di mangiarsi il loro panino ristoratore, quando glielo daranno, già duro, sulla crapa vuota.

Intanto anche io mi stavo muovendo sul fronte economico-finanziario e, come spesso capita, fino a quando non guardi bene non capisci come funziona.

Volevo aprire ma un conto e metterci i soldi e così mene davano ma di più.

Poi è risultato che se ci lascio 20 volte la somma che volevo metterci per 10 volte il tempo che volevo lasciarla allora ottengo abbastanza soldi da pagare la tassa patrimoniale (che credo i pizzaioli chiamino stupidamente "bollito" o "bollettini" o qualcosa di simile). Se metto meno soldi o per meno tempo allora ci perdo è basta rispetto a non fare nulla.
Mappoi mi sono ricordato che il governo per legge incoraggia il risparmio e vuole molto bene ai poveri e allora mi sono dato conto che era prevedibile.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -
Oh dei antiqui!
Comè già detto uno degli effetti della pseudoscienza è quello della dorazione degli dei più antiqui. Chiunque abbia una perdita da acqua in casa, ad esempio, subito sospetta di non aver adorato a sufficienza qualche divinità idraulica o condominiale.

Allora mi ha un po' stupito quello cheppoi non sono andati alla dorazione degli dei del fuoco nella città gianduiotta. Da un lato mene rallegro per la securità, che nessuno si è fatto male, e per il messaggio politico che i giochi, pilastro della politica, poi bisogna anche saperli dare.
Ma dall'altro mi preoccupa che, proprio ora che ci sono ma tra gli inziali effetti del calientamento globale, non si ossequino abbastanza i dei del fuoco che tanto i antichi alabavano.

Non solo, sempre i gianduiotti hanno più che festeggiano che si mangia e beve anche di giorno checche riconoscono i dei del fuoco. Essisà per scienza certa che se una cosa non piace ai dei è che un'altro deo abbia più riconoscimento.

Allora speriamo cheppoi i tributi resi ai dei del fuoco in tutti i altri giorni siano da questi giudicati degni e che trascurino i scarsi festeggiamenti in quello cheppoi è uno solo dei tanti giorni loro dedicato.

Comuque quando andrò tra i gianduiotti, ma che è state, non mangerò cioccolato. Cheppoi se un deo del fuoco maligno melo scioglie prima che la bia mangiato (che saranno pochi ma pochi [as]) nonme potrei stupire.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -

16 giugno 2017

Il meglio delle impressioni
Alle volte bisogna andare un po' ma al futuro per capire quello degli antichi.

Miravo a immagini come questa Bubbi ma antichi e non capivo alcune delle figurine.

Poi vedo che ma oggi tutti contemporanei
- tanti sono contenti di usare l'impressora 3D per stampare delle protesi per chi gli servono
- io sono contento di usare delle protesi, ad esempio i libri che sono delle protesi del pensamento o i coperchi che permettono di fare più rumore che le mani o altre cose ma sempre utili
- cè checchi ha una protesi, soprattutto i pampini, è contento di vedere che le icone, i pupazzi o i vatar lo includono ridando normalità figurativa a quello che è un modo ma tecnico per recuperarla su un piano funzionale.

E allora adesso capisco che i bubbi antichi di metallo sono già la rappresentazione di robottini o di bubbi ma con qualche protesi emene stupisco.

I antichi, che peraltro erano stupidi e con le ditina grosse, avevano già capito che una rapprestazio mundi inclusiva, ma anche dei robottini, è una bella cosa.

Troppo bubbo!
- Leggere bubbo rende bubbo, anzi troppo bubbo -